Progetto Geoambiente

Amianto e Eternit: Storia, Pericoli e Smaltimento

L’amianto, conosciuto anche come asbesto, è un minerale naturale la cui storia di utilizzo risale a millenni fa. Tuttavia, è nel XX secolo che l’amianto ha trovato la sua massima diffusione industriale, in particolare nel marchio Eternit. Nonostante le sue notevoli proprietà, le implicazioni sulla salute legate all’amianto hanno portato a un riconsiderazione critica del suo uso.

Breve Storia dell’Amianto

L’amianto è noto fin dai tempi antichi per la sua resistenza al fuoco e la sua durabilità. I Romani, ad esempio, lo utilizzavano per fare teli funerari. Tuttavia, è nel XIX e XX secolo che l’amianto diventò popolare nell’industria edilizia e manifatturiera, specialmente come isolante termico e antincendio.

Eternit e l’Ascesa dell’Amianto

Eternit è il nome commerciale di un materiale costruito combinando cemento e amianto. La sua forza, durabilità e resistenza agli agenti atmosferici hanno reso l’Eternit popolare per tegole, tubi e altri materiali edilizi. La società Eternit, fondata in Europa alla fine del XIX secolo, divenne un gigante industriale, con fabbriche in molti paesi.

La Scoperta dei Pericoli

Dagli anni ’60 in poi, la ricerca ha iniziato a rivelare che l’esposizione all’amianto poteva causare gravi malattie, tra cui asbestosi, mesotelioma e vari tipi di cancro. Le particelle microscopiche di amianto, se inalate, possono rimanere nei polmoni e causare infiammazioni croniche e tumori. L’Eternit è diventata il centro di molte polemiche e azioni legali a causa della sua connessione con l’amianto.

Il Cammino verso il Divieto

Vista la crescente consapevolezza dei rischi per la salute, molti paesi hanno iniziato a limitare o proibire l’uso dell’amianto a partire dagli anni ’80 e ’90. In Italia, l’uso dell’amianto è stato completamente vietato nel 1992.

Lo Smaltimento dell’Amianto

Smaltire correttamente l’amianto è fondamentale per proteggere la salute pubblica. Gli edifici e le strutture che contengono amianto devono essere demoliti o ristrutturati con precauzione, e i materiali devono essere smaltiti in appositi siti di smaltimento. La rimozione dell’amianto dovrebbe essere effettuata solo da professionisti specializzati e formati.

Conclusione

La storia dell’amianto e dell’Eternit ci serve come un monito sulla necessità di comprendere a fondo l’impatto dei materiali che utilizziamo. Anche se una sostanza può sembrare miracolosa nelle sue applicazioni, è fondamentale valutare le potenziali implicazioni per la salute e l’ambiente.

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *